La rete VPN: cos’è, come funziona e perché usarla

Le VPN costituiscono un servizio prezioso utilizzato da milioni di utenti in tutto il mondo per navigare in anonimato, arginare le censure, scaricare in totale sicurezza e superare i blocchi geografici imposti da alcuni siti e piattaforme. La rete VPN dà quindi la possibilità di accedere a diverse funzioni ed è lo strumento preferito da chi desidera il massimo della riservatezza. Ma cos’è una rete VPN? Com’è nata ? La rete VPN a cosa serve? Quali sono le migliori? In questo articolo scoprirai il reale VPN significato e risponderemo a tutti i quesiti.

PROVA ORA
Non perdere tempo a cercare oltre, questa VPN è per te.

Se sei interessato a una VPN con elevata velocità di connessione, allora ExpressVPN è perfetta per te. Approfittane delle sue incredibili offerte cliccando qui.

Rete VPN significato

La rete VPN è nata per proteggere l’utente da spionaggi di qualsiasi tipo, e si rivela particolarmente utile anche in ambito aziendale in quanto aiuta a trasmettere informazioni di un certo peso tramite una rete virtuale privata. Il VPN significato letterale è infatti: Virtual Private Network.  La VPN è capace di oscurare il proprio indirizzo IP quando l’utente è online. Le VPN possono essere utilizzate con i sistemi operativi più comuni (Windows, Linux, Android, iOS, macOS) ed esistono software di terze parti (esempio: ExpressVPN ) che permettono configurazioni più complesse e complete.

Cosa sono le reti VPN

Per capire il reale VPN significato, è importante anche comprendere le sue caratteristiche specifiche. Un VPN è costituita da una parte esterna alla rete privata che ha lo scopo di proteggere la trasmissione, e una parte interna alla rete (ad esempio via Internet). Le VPN si servono di collegamenti che necessitano di accesso. In questo modo, solo gli utenti autorizzati possono accedere al servizio. Per oscurare e proteggere le attività degli utenti le VPN utilizzano complessi sistemi di cifratura. Grazie a questi sistemi, tutti i dati degli utenti non possono essere intercettati da terze parti.

Per garantire la sicurezza dell’utente, molte VPN utilizzano anche dei protocolli che impediscono violazioni di qualsiasi genere (ad esempio furto d’identità digitale o alterazione di messaggi). Una rete VPN crea inoltre una sorta di ponte virtuale, attraverso il quale è possibile accedere con le credenziali private (nome utente e password). Grazie alla rete VPN, ti connetti ad uno dei server VPN principali che farà poi da filtro e da tramite permettendoti di connetterti alla connessione che desideri. Ma una VPN a cosa serve nello specifico? Non ti resta che procedere con la lettura del prossimo paragrafo.

Rete VPN a cosa serve

vpn significato

La VPN a cosa serve? Essa viene utilizzata sia in ambito privato che aziendale. Per quanto riguarda l’utilizzo domestico, generalmente gli utenti decidono di utilizzare una VPN perché desiderano navigare e scaricare in totale sicurezza e privacy. Le VPN con politica no log ad esempio, non registrano alcun tipo di attività (acquisti, siti visitati, transazioni, etc.). Molti utenti utilizzano le VPN anche per il torrenting. In molti Paesi, scaricare torrent viene considerata un’azione illegale. Inoltre, questo tipo di attività può mettere seriamente a rischio la sicurezza dell’utente. Le VPN consentono, a tal proposito di scaricare in totale anonimato e sicurezza.

Un altro motivo per cui tanti utenti privati utilizzano la rete VPN riguarda l’arginamento dei blocchi geografici. In questo  caso, la VPN cosa serve? Semplice: molti siti e piattaforme streaming come Netflix o Disney Plus, consentono di accedere esclusivamente alla libreria del Paese in cui ci si trova. Le VPN riescono ad eludere il sistema di geo-blocking e consentono agli utenti di usufruire dei propri contenuti streaming in ogni parte del mondo.

Infine, le VPN rappresentano la scelta migliore per chi desidera entrare in siti censurati. In Cina ad esempio, non è possibile accedere a tantissimi siti per via della censura. La VPN cosa serve in questo caso? Ad arginare questi divieti in modo semplice e veloce.

La VPN cosa serve in azienda? Questi servizi vengono molto utilizzati in ambito aziendale soprattutto per la possibilità di abbattere i costi nella realizzazione di una propria rete protetta. Inoltre, le VPN aziendali consentono di abilitare un accesso sicuro alle applicazioni software ospitate su reti proprietarie ai dipendenti che si trovano a lavorare da remoto e forniscono un tempo più veloce di ritorno dell’investimento rispetto al trasporto tradizionale delle linee WAN.

Rete VPN come funziona

Come funziona una rete VPN? Il funzionamento VPN si basa essenzialmente su tre fattori: il tunneling, l’autenticazione e la crittografia. Il tunneling, più comunemente noto come port forwarding, è un processo di trasmissione di dati destinati esclusivamente ad uso privato. In poche parole, possiamo definire il tunneling come un protocollo di comunicazione che permette lo spostamento di dati da una rete ad un’altra rete.

L’autenticazione è un fattore fondamentale in quanto ha lo scopo di autorizzare l’accesso e assicurare la trasmissione. Per instaurare la connessione tra un client ed il relativo server, il client contatta il server, il server notifica la propria presenza e il client richiede al server di essere identificato. Successivamente, il server verifica che il tentativo di connessione sia autorizzato previa autenticazione riuscita, risponde alla richiesta di autenticazione e autorizza la comunicazione con il client.

La crittografia, come già anticipato nel paragrafo precedente, è una tecnica che consente di oscurare i dati in modo tale da renderli inaccessibili da terze parti (es. hacker). Come? Il dato leggibile viene trasformato mediante un algoritmo digitale in un dato codificato e incomprensibile per i non autorizzati.

Possiamo infine così riassumere il funzionamento tecnico di una VPN: il software VPN cripta il tuo traffico dati e lo invia al server VPN attraverso una connessione sicura. I dati criptati dal computer vengono decriptati dal server VPN. Successivamente, la VPN invia i tuoi dati a internet e riceve una risposta destinata a te. Il traffico viene quindi nuovamente criptato dal server VPN e inviato a te.  Infine, il software VPN decripta i dati in modo che tu possa comprenderli e utilizzarli. Ma come si usa una VPN? Basta attivare il servizio e inserire le proprie credenziali per accedere. Una volta attivata, sarà la VPN a scegliere il miglior server al quale connettersi.

Perché usare una VPN rete

vpn a cosa serve

Sono tanti i vantaggi VPN. Innanzitutto questo servizio consente di arginare i blocchi geografici di alcuni siti e piattaforme streaming. Potrai quindi guardare ad esempio Netflix Italia o SkyGo da ogni parte del mondo. Lo stesso discorso vale anche per i tuoi programmi e show televisivi preferiti. Con una VPN potrai inoltre evitare qualsiasi genere di censura. Se ti trovi in un Paese dove è vietato, ad esempio, accedere a Pirate Bay, tu potrai farlo semplicemente attivando la tua VPN.

Con la VPN potrai navigare nel totale anonimato (nessuno potrà spiare i tuoi dai e sarai protetto da malintenzionati) e navigare in modo sicuro. Connettersi a rete wifi pubbliche per esempio, espone a minacce di intrusione. Grazie alla VPN, i tuoi dati sensibili, come carte di credito o password, rimarranno al sicuro.

rete vpn

 

Per risparmiare banda internet molti provider inseriscono filtri sulla banda quando vedono che ad esempio usi Bit Torrent, video in streaming o altre attività similari. Con una VPN non è possibile, il tuo traffico è criptato e per loro non è possibile riconoscere le tue attività online.

In alcuni Paesi il torrenting viene considerato reato. Con una VPN puoi stare tranquillo, in quanto i tuoi vengono costantemente criptati. Un altro buon motivo per il quale dovresti utilizzare una VPN è la velocità: se sei connesso a una VPN locale della tua stessa nazione, quest’ultima non solo non ti rallenta, ma ti velocizza il traffico dati.

Tipologie di VPN

vpn cosa serve

Le VPN si differenziano in base ai loro livelli di sicurezza e affidabilità del circuito virtuale. Esistono tre tipi di VPN: la Trusted, la Secure e l’Hybrid. La prima garantisce la creazione di una serie di percorsi dotati di precise caratteristiche di sicurezza, assegnando un determinato indirizzo IP fisso e applicando una corretta politica di sicurezza delle informazioni. La seconda permette la creazione di un tunnel tra i nodi della rete privata. I dati che viaggiano all’interno del tunnel diventano quindi inaccessibili a tentativi d’intrusione. La Hybrid, come dice la parola stessa, è una rete privata mista. Questa VPN cosa serve? Essa viene utilizzata nei casi in cui una azienda dotata di una Trusted VPN avesse bisogno anche di una Secure VPN.

I protocolli di una rete VPN

La VPN si servono di diversi protocolli di cifratura, alcuni molto comuni e altri più avanzati. I più famosi protocolli utilizzati dalle VPN sono: PPTP, OpenVPN, SSTP, IPsec/L2TP), IKEv2, Softether e WireGuard. Il PPTP (Point to Point Tunneling Protocol) è il protocollo più famoso e più datato. Il suo utilizzo è consigliabile solo se la velocità è più importante della sicurezza. OpenVPN è un protocollo open-source che utilizza la crittografia basata sui protocolli OpenSSl e SSLv3/TLSv1. La maggior parte dei provider VPN supporta OpenVPN, che è disponibile per molte piattaforme diverse (es. Windows, Mac (OSx), Android, iOS, Linux, router).

IPsec/L2TP è un protocclo che combina IPsec per la crittografia dei dati con L2TP per stabilire una connessione sicura. IKEv2 è basato su IPSec ed è in grado di connettersi e passare rapidamente da una rete all’altra. Si tratta di un protocollo particolarmente consigliato da utilizzare con i dispositivi mobile. Softether è un’applicazione open-source che funziona su diverse piattaforme e supporta protocolli come SSL VPN, L2TP/IPsec, OpenVPN e Microsoft Secure Socket Tunneling Protocol.

WireGuard infine, è un nuovo arrivato che sta guadagnando una certa popolarità. Questo protocollo funziona su kernel Linux ed è pensato per ottenere prestazioni ancora migliori di OpenVPN e IPsec.

Le migliori VPN

Una buona VPN deve garantire velocità, sicurezza, privacy e affidabilità. Qui di seguito, proponiamo una lista delle migliori VPN presenti sul mercato.

70% dei nostri utenti ha scelto ExpressVPN
100% Garanzia soddisfatti o rimborsati, senza condizioni
Garanzia soddisfatti o rimborsati ma con condizioni
Garanzia soddisfatti o rimborsati ma con condizioni
Garanzia soddisfatti o rimborsati ma con condizioni
Garanzia soddisfatti o rimborsati ma con condizioni

Conclusione – VPN significato e VPN a cosa serve

In questo articolo abbiamo spiegato il VPN significato, la VPN cosa serve e la sua applicabilità in ambito privato e aziendale. La VPN può essere considerata lo strumento essenziale per chi desidera navigare in tutta tranquillità.  La VPN garantisce la privacy e l’anonimato, dà la possibilità di accedere senza restrizioni a servizi e siti web e offre protezione dalle minacce informatiche. Consigliamo, prima di procedere all’acquisto di una VPN, di leggere attentamente la documentazione del servizio VPN che si ha intenzione di adoperare per conoscere gli algoritmi ed i protocolli adottati. Infine, controlla se esiste la possibilità di ottenere un periodo di prova gratuito.

Giulia

Sono una ricercatrice e scrittrice nell'ambito di Cybersecurity. ho un Master in Cybersecurity strategy e governance. Sono appassionata del mondo vrituale sin da quando ero piccola. Mi piace condividere le mia passioni e tutto ciò che riguarda la tecnologia e l'innovazione.

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply

      VPNveteran.com